Tu sei qui: Portale

Primo Piano

GIORNATA DELLA TERRA, 22 APRILE. IL CIBO QUOTIDIANO CHE VOGLIAMO

cibo quotidiano

Il cibo buono pulito e giusto ai Mercati della terra

 

Come vogliamo che sia il nostro cibo quotidiano? “Buono, pulito e giusto” è la  risposta di Slow Food, con tutto quello che ciò comporta a cominciare dal rapporto di chi lo produce con la terra su cui lo produce. Perché oggi più che mai è necessario domandarsi come vogliamo che venga prodotto ciò che mangiamo, da chi, a quale costo per l'ambiente in cui viviamo e per le generazioni  future. Porsi queste domande trasforma semplici consumatori in quelli che Slow Food definisce ormai da tempo co-produttori, ovvero  persone che partendo dalla consapevolezza di una scelta di consumo interagiscono  con chi produce il cibo di cui si nutrono al punto di condizionarne positivamente la stessa  produzione. Come può maturare questa scelta? Slow Food propone alcune strade di impegno e conoscenza:  il lavoro di educazione  al consumo consapevole e  del gusto che le Condotte Slow Food  operano sui territori  (in Emilia Romagna sono 18) e attraverso i progetti  dell'associazione, come la creazione dei Presìdi Slow Food (prodotti di particolare pregio salvati dall'estinzione e prodotti con tecniche artigianali) e il censimento dei prodotti dell'Arca del gusto a salvaguardia della biodiversità

Un luogo in cui conoscenza e impegno diventano pratica quotidiana per una spesa che sia davvero “buona, pulita e giusta” sono i Mercati della terra Slow Food, dove si incontrano  i produttori dei territori di riferimento selezionati in base a un disciplinare rigoroso messo a punto dall'associazione e da loro stessi condiviso. 

In Emilia Romagna i Mercati della terra Slow Food  sono:  

Bologna

E' il primo Mercato della terra nato in regione sei anni fa. E' il mercato contadino di Slow Food Bologna, in collaborazione con Fondazione Cineteca di Bologna e con il sostegno di Provincia di Bologna e di Fondazione Carisbo, ospita circa 40 produttori del territorio che vendono direttamente, a prezzi equi, prodotti stagionali a chilometro zero. Si svolge tradizionalmente ogni sabato mattina (tutto l’anno, tranne giugno luglio e agosto che diventa serale il lunedì dalle 17.30 alle 21.30 estendibile alle 23 per il cibo di strada) dalle ore 9 alle 14 in Piazzetta Pasolini, via Azzo Gardino e Giardino Klemlen.  Da maggio di quest'anno raddoppia in estate: si aggiunge infatti al lunedì anche anche il  giovedì sera (solo da maggio a ottobre) dalle ore 17.30 alle 21.30, sempre estendibile alle 23 per il cibo di strada. Grazie alla presenza e all'azione del Mercato, negli ultimi anni l'area circostante  ha visto espandersi la zona a traffico limitato a favore della pedonalità e della mobilità sostenibile. Info sul profilo facebook

Colorno 

Il Mercato  della terra di Colorno si svolge ogni terza domenica del mese nel portico davanti alla reggia. Il lavoro della Condotta Slow food Parma ha puntato soprattutto sulla narrazione dei produttori e il rapporto con l'ambiente di questi ultimi e sull'altissima qualità dei loro prodotti. Ogni produttore espone sul proprio banco una "carta di identità" aziendale che illustra le pratiche agronomiche adottate,  le estensioni agricole, le quantità prodotte e altre informazioni utili a rendere i co-produttori consapevoli della propria scelta. Info sul sito

Ferrara

Il Mercato della terra di Ferrara è partito a ottobre 2014 e si svolge ogni sabato mattina dalle 8 alle 13 nel Cortile del baluardo del Montagnone in viale Alfonso D'Este 11/13 . Coinvolge oltre una trentina di produttori, moltissimi bio, ciascuno illustrato da un'etichetta narrante dell'azienda, che propongono sui loro banchi oltre cento prodotti. Al mercato si svolgono a ogni edizione degustazioni, presentazioni di prodotti del territorio e dei Presìdi Slow Food,  animazione culturale. Info sul profilo facebook

Imola

Il Mercato della terra di Imola compie 2 anni a maggio, è infatti partito il 24 maggio 2013. Si svolge  da sempre il primo e terzo venerdì del mese in orario pomeridiano in autunno inverno e serale d'estate nel mercato ortofrutticolo storico di Imola in viale Rivalta 12. Da maggio di quest'anno si propone di diventare settimanale a cominciare da tutto il periodo estivo, fino a settembre compreso. Coinvolge oltre una ventina di produttori locali, la maggior parte biologici, che portano solo i loro prodotti di stagione; vi si svolgono laboratori di educazione al gusto, al consumo consapevole, musica popolare. Tutti gli aggiornamenti sul profilo facebook 

Modena

Partito nel 2014, il Mercato della terra di Modena riparte sabato 25 aprile dalle 11 fino al pomeriggio nel parco di Villa Sorra a Castelfranco Emilia.  Quest'anno al mercato di Modena si parlerà anche di EXPO 2015 con il progetto PANE A VILLA SORRA, percorso partecipato dalla semina alla tavola dove chiunque potrà seguire e partecipare attivamente alla filiera cibo per eccellenza: il pane.
Il mercato ritornerà tutte le terze domeniche di ogni mese fino ad ottobre con iniziative culturali, laboratori didattici per i più piccoli e il pranzo all'ombra delle querce. Il programma completo su villasorra.it


Per le informazioni su tutti i Mercati della terra della rete Slow food nel mondo:   http://www.mercatidellaterra.it/ita/network/bologna 

 tsseramento

Azioni sul documento
Strumenti personali